Cronache di Sasserine

Dal diario di Aramil-Ilian: preparativi per la battaglia

Io, Colm, Jack e Gandalf siamo nel villaggio e veniamo convocati da Lavinia la quale ci prospetta una serie di attività e lavori volti alla buona riuscita della battaglia e al miglioramento delle difese e delle scorte.
Abbiamo una decina di giorni per portare a termine tali attività e compiti.
Ecco cosa bisogna fare: convincere il popolo a votare Lavinia come sindaco del villaggio, migliorare le palizzate, migliorare il molo, coltivare i campi, raccogliere erbe e preparare oggetti alchemici, aiutare un chierico mezzelfo nelle funzioni clericali, benedire il cimitero, scoprire l'autore di furti nei magazzini, risolvere una questione con i trogloditi, uccidere e portare un'animale commestibile grande nel villaggio.
Tutti noi ci siamo divisi i compiti in base alle notre qualità e capacità, ossia alle nostre competenze e talenti.
Arriva la decima notte e abbiamo una visione nel sonno: a) navi che arrivano al molo (probabilmente la Fratellanza Scarlatta), b) Lavinia che sta affilando la sua arma, uno stocco, per la battaglia e una figura sfocata (sarà Aracne?)
Mi sento precocupato per questa battaglia: spero di dare il mio contribuito e di sopravvivere.
Le possibilità di sopravvivere come di morire sono identiche: dovrò affidarmi al destino e alla mia capacità di compiere azioni e scelte giuste e sensate, senza commettere errori…
Provo una profonda tristezza e paura al pensiero della mia sorte

Comments

pasquale_ammassari

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.