Cronache di Sasserine

Ritorno a Sasserine

Dal giorno 8 al 14 Mietitore, 595 C.Y.

Decidiamo che la nostra prima tappa sarà Sasserine. Jeremya ci ospita nella sua locanda, dove io, Gandalf e Ilian incontriamo qualcuno di interessante. Ilian è andato via con un’elfa davvero carina, qualunque cosa voglia da lui, non ci ha detto nulla. Gandalf ha incontrato un uomo, ma non sono riuscito a vedere chi fosse. Sly è qui, voleva parlarmi di questioni interne alla gilda.

Avevo intenzione di fare un po’ di soldi a spese di un paio di persone che hanno perso la retta via, ma scopriamo subito che la gilda dei Draghi di Loto ha cessato le attività, e il vecchio rifugio è completamente allagato, quindi non c’è niente da fare. Abbiamo però scoperto che Vico Bevenin è nei guai per colpa dei Draktus, che l’hanno ridotto sul lastrico facendolo accusare per un incendio che ha distrutto la zona del porto. Iniziamo a indagare per scagionarlo, ma le prove non sono facili da raccogliere. Scopriamo che Avner Meravanchi fa parte della Gilda dei Ladri di Greyhawk, ed è dannatamente bravo a raccogliere informazioni. Tramite lui veniamo a sapere che i Draktus hanno assoldato un uomo per assassinare Vico quando verrà messo in prigione, e sempre grazie alle sue informazioni recuperiamo i soldi dell’ingaggio oltre a tutti gli altri risparmi del sicario. Riusciamo, per un soffio, a mettere al sicuro Vico, mentre io prendo il suo posto in carcere. Il sicario è una montagna di muscoli, ma non è troppo sveglio, e prima che possa fare qualcosa riesco a mandarlo a tappeto con tre colpi ben assestati. Scopro così che a capo del carcere c’è Sly, e questo rende il mio soggiorno molto più semplice, e molto più piacevole. Nel frattempo i miei compagni, a quanto mi dicono, hanno rinunciato a sistemare le cose tramite processo, si sono limitati a pagare una parte del debito di Vico per convincere i giudici a lasciarmi andare. Quando finalmente esco di prigione, c’è una sorpresa ad aspettarci in locanda: Skald è vivo! Vuole aiutarci a sistemare le cose con Aracne, quindi presto partiremo per la Foresta del Ragno.

Comments

Rogerad

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.